Arte

come….una corona di fiori!

Carissimi amici, eccoci finalmente!!! Ancora tanta è la commozione dopo una giornata come quella di domenica! Tante le emozioni, tanti gli eventi, tanti gli incontri che hanno reso la giornata di Pentecoste davvero Speciale!
Per me e non solo, è stato un appuntamento inidmenticabile.

Si sa che 50 giorni dopo Pasqua, nella festa di Pentecoste si ricorda la discesa dello Spirito Santo sugli apostoli e incredibilmente è sceso con tanta abbondanza di grazie anche su di noi, su tutta l’assemblea presente.

In questa società dove nonostante l’individualismo impera e dove chi “fa per sè fa per tre”, domenica a Castel Gandolfo eravamo solo in 81 a ripetere un sì di cuore, un Grazie di Amore al Suo Immenso Amore come piccoli della gioia, pronunciando gli impegni temporanei e definitivi della comunità con promesse di povertà, castità, obbedienza e gioia.

All’interno di questa meravigliosa famiglia “nuovi orizzonti”, si cammina insieme, mano nella mano. Non è importante a quale stato di vita tu appartenga o decida di appartenere, ma la differenza che ci accomuna è la scelta radicale del Vangelo e di Cristo come Sposo dell’anima!

Ciascuno di noi è come un colore dell’arcobaleno che con i suoi talenti, scelte e vocazione fa splendere l’altro colore accanto al suo.

Ecco che anch’io mi trovavo tra le prime file pronta ed emozionatissima a consegnare il mio sì per sempre!

Mi sentivo avvolta come in un abbraccio, avrei voluto egoisticamente esserci solo io al centro, nel giorno del mio matrimonio.
In realtà questa dimensione di un sì condiviso pur nella diversità mi apparteneva profondamente. Incredibile l’avvertire tutta la solennità e l’eclusività del mio, la pereziosità e la solennità di ciascuno! Un cuor solo e un’anima sola come forse non avevo conpreso fino a quel momento.

Dopo aver recitato la preghiera di consacrazione, al momento della consegna della croce abbiamo sfilato come in una passerella di fronte ad un’assemblea di solo 1.500 persone.

Che bello sfilare in una passerella di donazione, di commozione, di riconsegna di sè, dopo magari essere stati per tanto tempo lontani da Lui!

Eravamo proprio come una corona di fiori!
Ho potuto consapevolizzare che la mia vita è un fiore di questa corona, donata con la certezza che tante tante altre vite potranno rifiorire come la nostra!

Giulia

Cavalieri della Luce

Persone che decidono di “lasciarsi arruolare nell’esercito di Gesù” per portare la rivoluzione del Vangelo nel mondo.

Può interessarti anche

Leggi anche

Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker