Arte

Dimmi come ti vesti e ti dirò chi sei :-)

Va di moda, è la moda che lo dice, e se ti vesti così non sei alla moda…. Quante volte ho sentito ripetere queste frasi e sicuramente le ho ripetute pensando che essere alla moda fosse di fondamentale importanza. Come lo è non sentirsi esclusi da un’immagine approvata dai più. Le cose cominciano a cambiare quando mi chiedo se la moda del momento c’entra con me, con la mia vita, con le mie scelte, con i miei ideali, con ciò a cui aspiro….

Quante volte deduciamo la vita di chi ci passa accanto da come è vestito. Il nostro abigliamento trasmette molto di noi, se stiamo andando ad una cena importante saremo vestiti eleganti, se facciamo un lavoro avremo adosso degli abiti stracci e se vesto aitualmente così sto comunicando qualcosa di importante circa il mio stato d’animo….
Quante volte mi sono trovata ad indossare degli abiti solo perchè di moda ma che non c’entravano niente con me.
Quanto è stato bello e liberante cominciare a scoprire quel look che diventa coerenza con ciò che sei e con ciò che esprimi al mondo che ti circonda.

Già da un po’ di tempo riflettevo sul boom 2012 della skull mania ovvero della moda dei teschi. Ritrovi il simbolo della morte ormai dappertutto, tranquillamente in casa a volte senza neanche accorgetene. Vengono definiti un po’ lugubri, ma decisamente fashion, i teschi impazzano nel look dei giovanissimi!

Fino a qualche anno fa, il teschio si affacciava esclusivamente dagli armadi di dark e metallari. Adesso sembra aver travolto tutti, ma proprio tutti mi chiedo io?
Quanto è importante la consapevolezza dei messaggi che riceviamo e che diamo più o meno coscientemente.

In questo tempo storico… quanta morte si respira attorno a noi…. nonostante la forza della Vita che vince.
Desidero una moda che sia davvero bellezza ed armonia e possa esprimere la gioia di aver ritrovato la Vita. Indosserò una bella maglietta “E gioia sia”.

Cavalieri della Luce

Persone che decidono di “lasciarsi arruolare nell’esercito di Gesù” per portare la rivoluzione del Vangelo nel mondo.

Può interessarti anche

Leggi anche

Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
X