Attualità

Il Vangelo vissuto nelle favelas (di Tommaso Colella)

Ogni avventura nell’ Amore, vissuta per amore, porta con sé le mille sfumature di quell’ abisso di dolore-amore a cui siamo chiamati. Siamo partiti per la missione estiva in Brasile in 23 pensando di aver portato con noi tutta l’attrezzatura necessaria per l’immersione in questo abisso.. ma una volta scesi.. esplorando i nuovi fondali.. ci siamo accorti che ad ognuno mancava qualcosa..che ogni nuovo fondale esplorato ci chiedeva un pezzetto di cuore in più da mettere in gioco.. ed è così che siamo tornati.. consapevoli di dover chiedere al nostro cuore di diventare ogni giorno più grande .. per contenere gli orizzonti sempre nuovi che l’immersione negli abissi di dolore-amore del mondo e della storia,  dischiudono  ai nostri occhi.

Sono tante le storie..le emozioni.. i pensieri sparsi.. che vogliamo raccontarvi di ritorno da questa avventura. Cominciamo da un pensiero scritto da Tommy di getto,  di ritorno da una visita nelle favelas, una delle attività che ci hanno accompagnato in questo campo lavoro.. Tommy si pone e ci pone questo interrogativo: il Vangelo vissuto nelle favelas.. si può?

Il Vangelo vissuto nelle favelas ( di Tommaso Colella)

Il Vangelo vissuto alla lettera nelle favelas si può?

Questa mattina siamo stati nelle favelas a far visita alle famiglie del Progetto Coraçao.

Queste famiglie vivono in case costruite con il fango, come cucina un piccolo focolare all’esterno della casa, che con qualche pezzetto di legno riuscivano giusto a far bollire un piccolo  pentolino con del riso che dovrebbe sfamare almeno le persone che abbiamo visto cioè 7 bambini e 2 adulti. Il papà ( penso che sia il primo uomo che abbiamo trovato presente in famiglia) con un viso magro e segnato dalle fatiche, con tanto orgoglio ci mostra il suo piccolo orticello.

Ci racconta che per grazia di Dio fino a poco fà c’erano tanti cetrioli, ma ora ne erano rimasti pochi perché li aveva condiviso con tutte le famiglie che non avevano nulla perchè “gratuitamente abbiamo ricevuto da Dio e noi gratuitamente dobbiamo dare.”

20130711_102953Mi sono guardato intorno e mi sono reso conto che aveva dato tutto quello che possedeva!

Un insegnamento che mi ha toccato il cuore e mi ha messo tanto in discussione.

Un grande insegnamento di fede e di fiducia in quel Papino che nulla fa mancare ai suoi figli.

I veri poveri siamo noi che abbiamo tutto e non siamo in grado di condividere nulla.

Il vero povero è chi non sa di essere un dono di Dio per il fratello che abbiamo accanto.

PER VEDERE LA GALLERIA FOTOGRAFICA Clicca Qui

PER LEGGERE TUTTE LE TESTIMONIANZE dell’esperienza MISSIONE BRASILE ESTATE 2013 Clicca Qui

Tags

Cavalieri della Luce

Persone che decidono di “lasciarsi arruolare nell’esercito di Gesù” per portare la rivoluzione del Vangelo nel mondo.

Può interessarti anche

Leggi anche

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker