Arte

ICONA IMMAGINE DEL DIO INVISIBILE

Cari amici questa volta ci piacerebbe introdurvi, nell’affascinante mondo dell’iconografia, con questo articolo molto interessante scritto da Alessandra Spina.

Siamo testimoni nella nostra piccola esperienza di quanto anche imparare a scrivere le icone ci stia aiutando nel nostro cammino a rivelare sempre piu’ nei nostri cuori l’immagine di Gesu’ impressa li’ fin dall’eternita’.
Per me personalmete e’ stato fondamentale nel mio processo di guarigione lasciarmi guardare da quegli occhi pieni di amore e di misericordia che mi fissavano dalla tavola.

Iniziamo attraverso la storia a capire che cos’e veramente un icona (eikòna dal greco immagine ).
San Giovanni Damasceno Dottore della Chiesa (675 d.c.) ci dice:
“In altri tempi Dio non era stato rappresentato in un immagine, essendo incorporeo e senza volto ma poiche’ Dio e’ stato visto nella carne ed e’ vissuto tra gli uomini, io rappresento cio’ che e’ visibile in Dio.

Io non venero la materia, ma il creatore della materia, che si e’ fatto materia per me. Non e’ forse materia il legno della croce tre volte beata? E l’inchiostro e il libro del Santissimo Vangelo?
L’altare salvifico che ci dispensa il pane di vita non e’ materia?
E prima di ogni cosa non sono materia la carne e l sangue del mio Signore?
O devi sopprimere il carattere sacro di tutto questo o devi concedere alla tradizione della chiesa la venerazione delle immagini di DIO.”

Pregare di fronte ad un icona non e’ pregare l’icona, ma lasciare che l’icona preghi in noi, un luogo di incontro tra il Creatore e gli uomini.
Attraverso il visibile , l’Invisibile viene verso di noi e ci accoglie alla Sua presenza.
Quindi l’icona e’ un ponte gettato tra il visibile e l’Invisibile!

L’icona non ‘ un opera d’arte autosufficiente,
bensi’ un opera testimoniale, quindi la funzione del pittore d’icone e’ una funzione sacerdotale.

L’iconografo deve avere una visione di Dio in tutte le cose essere guidato da un ispirazione dello Spirito Santo, infatti “Nessuno puo’ dire che Gesu’ e’ il Signore se non sotto l’azione dello spirito Santo (1 Cor 12,3).

Secondo un antica tradizione S. Luca oltre che evangelista fu anche il primo iconografo.
Inizio’ la sua arte solo dopo pentecoste ed ebbe GRAZIA DI POTER DIPINGERE TRE ICONE DI Maria avendola in carne ed ossa davanti agli occhi.

Quello che noi abbiamo veduto e udito noi lo annunziamo a voi!
( 1 Gv cap. 1.3)

Cavalieri della Luce

Persone che decidono di “lasciarsi arruolare nell’esercito di Gesù” per portare la rivoluzione del Vangelo nel mondo.

Può interessarti anche

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker