Spiritualità

In vacanza … con Maria come guida

Carissimi amici,

continuando a vivere questo periodo di riposo come tempo di contemplazione, preghiera, rendimento di grazie, lasciamoci guidare da Maria affinché Lei ci insegni cosa significa mettere la nostra vita nelle mani di Dio.

Alla base di ogni missione, evangelizzazione, campo lavoro, che in questo periodo stiamo portando avanti, mettiamo sempre una profonda vita  di preghiera, sull’esempio di Maria. Nelle cose piccole, come in quelle più grandi, chiediamo la sua guida materna ed il suo accompagnamento costante, così da essere sicuri di non sbagliare strada.

Ogni giorno abbiamo un’occasione concreta per crescere con e come Maria attraverso la recita del S. Rosario e la contemplazione dei misteri.

Giovanni Paolo II scriveva nella Lettera Apostolica “Rosarium Virginis Mariae”: “Il Rosario, nella sua semplicità e profondità, rimane, anche in questo terzo Millennio appena iniziato, una preghiera di grande significato, destinata a portare frutti di santità. Essa ben s’inquadra nel cammino spirituale di un cristianesimo che, dopo duemila anni, non ha perso nulla della freschezza delle origini, e si sente spinto dallo Spirito di Dio a « prendere il largo » (« duc in altum! ») per ridire, anzi ‘gridare’ Cristo al mondo come Signore e Salvatore, come « la via, la verità e la vita » (Gv 14, 6)”.

Il Rosario ci aiuta allora a riscoprire Cristo come Via, a percorrere i Suoi passi aiutati da Sua Madre, facendo nostre le tappe della vita di Gesù. Ogni giorno ci è data l’occasione di passare attraverso la Gioia, il Dolore, la Luce della conversione e della contemplazione e la Gloria del Signore Risorto.

Scrive Chiara Amirante nel libro “Pregare è Amare”: “ Se è vero che queste sono alcune delle tappe del cammino spirituale per la santità, è anche vero che siamo chiamati a rivivere qualcosa del Mistero Pasquale ogni giorno della nostra vita”.

Ecco alcuni esercizi pratici che ci possono aiutare in questo cammino:

  • Prendiamo ogni giorno l’impegno di concentrarci su una di queste tappe della vita di Gesù ed immergiamoci nella contemplazione dei Suoi misteri;
  • Chiediamoci, alla luce dei misteri che abbiamo contemplato, come Maria agirebbe nelle situazioni in cui ci troviamo, come Lei farebbe in modo da restare sempre in comunione con Suo Figlio;
  • Cerchiamo di allenare mente e cuore, per capire cosa ci manca, di fronte a ogni mistero, per agire come ha agito Maria.
  • Chiediamo un aiuto costante allo Spirito Santo perché il nostro cuore sia sempre più docile ed umile nel percorrere la Via di Gesù.

Se ricordate un po’ di tempo addietro Chiara tenne una Giornata di Spiritualità, invitandoci a vivere il Rosario entrando nella meditazione profonda di ogni mistero. Di recente ha proposto, in ritiro spirituale ai sacerdoti e ai/alle piccoli/e fratelli/sorelle di Gesù Risorto, di vivere il Rosario come “Scuola di umiltà”. Vogliamo allargare l’invito a tutti i Cenacoli di preghiera!

 

Nel corso di questo mese, oltre alle intenzioni base per tutti i Cenacoli di preghiera, preghiamo per:

  1. La Chiesa in questo particolare momento di difficoltà, in particolare per il Santo Padre, sapendo che ogni prova non può che purificare e guarire, ristabilendo noi tutti in uno stato migliore se le difficoltà divengono trampolino di lancio per una revisione profonda.
  2. La Chiesa, che si prepara al Sinodo sulla Nuova Evangelizzazione in ottobre e all’Anno della Fede: perché sia un’occasione di unità e rinnovato ardore in piena docilità allo Spirito Santo.
  3. I Cristiani perseguitati nel Mondo e per tutte le situazioni di ingiustizia, violenza e intolleranza.
  4. Tutti i Cristiani, perché vivano l’estate all’insegna del riposo del corpo e dello spirito, sfruttando questo tempo particolarmente propizio e non facendo andare “in vacanza” la fede.
  5. Tutti coloro che sono smarriti e che affrontano difficoltà lavorative e per coloro che hanno paura della morte e della malattia, affinché possano comprendere il progetto del Signore ed agire secondo la Sua volontà, superando ogni tentazione di mollare.
  6. La nostra fondatrice Chiara Amirante. Chiediamo al Signore di sostenerla sempre e – se rientra nella sua volontà – chiediamo la guarigione e soprattutto preghiamo per le sue particolari intenzioni.
  7. Mietta che è tornata a Piglio, perché il Signore la possa guarire e sostenere in questa prova.
  8. Tutti i Cenacoli nascenti e tutti i membri dei cenacoli di preghiera, affinché sentano il sostegno di tutta la Chiesa e vivano in comunione costante con Cristo.
  9. Le “famiglie Nazareth” di Nuovi Orizzonti, che si apprestano a vivere il loro momento di ritiro e comunione, e tutte le famiglie in difficoltà, perché sull’esempio della Sacra Famiglia, possano sperimentare la Gioia e la Pace come doni di Dio.
  10. Tutti gli ammalati, coloro che devono affrontare operazioni dolorose ed in particolare i bambini sofferenti, perché abbiano una nuova speranza di vita con Gesù.
  11. Il papà di Ilaria Tedde, la mamma di Angela Croce e la moglie di Mirko Vucetich e tanti altri amici e amiche ammalati vicini ai nostri Cenacoli, Gruppi e Comunità.
  12. Le attività estive in programma: le missioni in Sardegna e Riccione, la micro-missione a Bibione, la missione a Porto San Giorgio, i campi lavoro nelle Cittadelle Cielo a Medjugorje e a Belluno, le settimane di esperienze vocazionali o volontariato e tutte le iniziative di evangelizzazione in corso che trovate nel Calendario on line.
  13. La santificazione di tutti i sacerdoti, che siano in comunione tra loro e con i propri vescovi e per tutti coloro che si sentono chiamati al sacerdozio ministeriale, affinché scelgano la santità come obiettivo costante della propria vita.
  14. Le intenzioni dei nostri fratelli e delle nostre sorelle scritte on line nello spazio dedicato: “RICHIESTE DI PREGHIERA ON LINE”.

Sosteniamo ancora, in ogni modo possibile, la costruzione della Cittadella Cielo di Frosinone. Vi ricordiamo lo  spazio del network cdl dove potete inserire le vostre intenzioni di preghiera.

Grazie a tutti voi per il grande e costante impegno nella preghiera e nell’evangelizzazione! Impegniamoci sempre più, perché anche noi “alla scuola di Maria”, ci lasciamo introdurre alla contemplazione della bellezza del volto di Cristo e all’esperienza della profondità del suo amore.

don Ciro Vespoli

don Giacomo Pavanello

don Davide Banzato

Tags

Cavalieri della Luce

Persone che decidono di “lasciarsi arruolare nell’esercito di Gesù” per portare la rivoluzione del Vangelo nel mondo.

Può interessarti anche

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker