Spiritualità

Lettera per i Cenacoli di Preghiera, Febbraio 2013: Italiano, English, Français, Español, Magyar, Português, Deutsche!!!

Carissimi amici, ecco la nuova lettera per i nostri Cenacoli, che aiuterà tutti noi a crescere nell’arte della preghiera, alla sequela del Maestro. Come al solito, dopo la lista dei file scaricabili nelle varie lingue disponibili, trovate la versione italiana.

Buona preghiera a tutti!!!

Lettera cenacoli Italiano febbraio 2013

Letter Prayer Group English February 2013

Lettre Cénacles Français Février 2013

Carta Cenaculos Español Febrero 2013

Levél Wieczernik Magyar Február 2013

Carta Cenaculo Português Fevereiro 2013

Brief für die Gebet-Gruppen Februar 2013

“Seguitemi, vi farò diventare pescatori di uomini”

(Mc 1,17)

Carissimi,

nel seguire Gesù come VIA viene spontanea una domanda: come fare ad essere discepoli? Come possiamo metterci alla sequela di Gesù?

Possiamo allora cominciare a vedere i passaggi della vita di Pietro, il discepolo che si è lasciato modellare dall’azione dello Spirito stando in compagnia del Maestro:

 

  1. Il primo incontro tra Pietro e Gesù avviene sul lago di Galilea mentre Pietro sta gettando le reti con Andrea ed alla parola “Seguitemi”, essi lasciano tutto. Posso dunque chiedermi: “Ho la capacità di lasciar entrare Gesù nel mio lavoro quotidiano? Lascio davvero tutto per seguirlo? Ho cura di chi mi è accanto, dato che Gesù ci chiama a seguirlo insieme, come Chiesa, come fratelli?”
  2. Gesù e Pietro sono amici, tra loro c’è familiarità, come nell’episodio della guarigione della suocera (Lc 4,38), ma Pietro deve comunque imparare ad avere sempre più fiducia nell’Amico! Così, dopo una notte di pesca infruttuosa, ecco che Pietro accetta di gettare le reti “sulla Sua parola” (Lc 5). Davanti al miracolo, Pietro chiama Gesù “Signore”, riconoscendo la propria identità di peccatore. Prendendo spunto da quest’episodio, mi chiedo: “Ho fiducia nell’Amico Gesù?”. La prova della vera fiducia è che non fondo più il mio agire sulle mie certezze o sui miei errori, ma sulla Parola di Gesù, sulla volontà di Dio.
  3. Dopo essere stati un po’ di tempo con Gesù, vivendo l’abitudine dello stare con Lui, rischiamo di accomodarci e di dare per scontato tanti frutti della Grazia sperimentati. È ciò che è accaduto a Pietro quando, dopo averlo riconosciuto come Cristo (cfr. Mt 16, 21-28), rifiuta la passione imminente e rimprovera Gesù. Da Gesù viene chiamato addirittura Satana. Domandiamoci: “Stiamo anche noi perdendo l’equilibrio tra amicizia con Gesù e riconoscimento del Signore? Sono discepolo anche nell’ora della prova e del dolore? Voglio ricominciare a seguirlo anche dopo aver perso tempo nell’ozio spirituale, qualora mi capitasse di perdermi in esso?”
  4. In Gv 13, 1-17 troviamo l’episodio della lavanda dei piedi, un gesto che richiama all’umiltà profonda che deve avere ogni discepolo. Pietro dice: “Non sia mai Signore”, non volendo che Gesù gli lavi i piedi, e pecca di superbia. Mi chiedo dunque: “Quante volte rifiuto ciò che viene da Dio, perché fuori dalle mie idee e dai miei schemi?”
  5. In Lc 22, 54-62 assistiamo al rinnegamento di Pietro. Davanti alla passione, alla sofferenza, emerge ogni nostra fragilità e crolla l’immagine di noi stessi che con le nostre mani ci siamo creati. Posso dunque chiedermi: “Se, come Pietro, incrocio lo sguardo di Gesù che mi sta amando nell’ora della Sua e della mia prova, sono capace di custodire quello sguardo? A quale sguardo do più peso, al Suo o a quello di chi mi giudica?”
  6. In Gv 21, 15-19 Gesù chiede tre volte a Pietro se lo ama, abbassandosi al suo livello di amore. Mi domando: “Sono disposto ad amare Gesù e a lasciare che Lui mi ami e mi cambi la vita, pur rimanendo nel mio solito lavoro?”

 

Nel corso di questo mese, oltre alle intenzioni base per tutti i Cenacoli di preghiera, preghiamo per:

  • il nostro Santo Padre Benedetto XVI, ringraziandolo per il suo generoso ministero e per l’umiltà dimostrata davanti a tutto il Popolo di Dio. Assistiamolo in questo momento così delicato e raccomandiamolo alla protezione di Maria.
  • la Chiesa e in particolare per i Cardinali chiamati ad eleggere il nuovo Sommo Pontefice. Perché siano docili alla voce dello Spirito e siano guidati da Maria, madre della Chiesa.
  • perché ogni prova che ci attende ed ogni prova attuale possa essere vissuta nella Gioia e superata per una più piena presenza di Grazia di Cristo nella nostra vita;
  • Mietta, la mamma di Chiara, per il padre di Dania Bucciarelli, il papà di Anna Antonioli, Luigi Germano, Paolo Zanni, Margareta (lo chiediamo per intercessione di Daniela Zanetta, serva di Dio morta per la stessa malattia) e tanti altri amici e amiche ammalati vicini ai nostri Cenacoli, Gruppi e Comunità;
  • tutti coloro che sono impegnati a vario titolo nell’Opera di Nuovi Orizzonti, affinché siano protetti dagli attacchi del maligno grazie alla potente intercessione della Madre della Chiesa;
  • la delicata situazione nelle nostre comunità di Medjugorje e del Brasile, affinché coloro che sono impegnati a risolvere quelle problematiche siano sempre illuminati da una particolare Grazia dello Spirito Santo e siano forti contro ogni tipo di male, ingiuria e calunnia;
  • i 63 detenuti in 27 carceri italiane, con i quali siamo in corrispondenza, perché sempre più si sentano amati da Dio e sostenuti dalla Chiesa;
  • l’evangelizzazione nei media, in particolare “Solo l’Amore” su Telepace e il nuovo anno di “Scuola di nuova evangelizzazione” con Chiara Amirante a Radio Maria;

 

  • tutti coloro che sono in difficoltà nello svolgimento del loro ministero, affinché ritrovino in Cristo la loro unica forza e la loro speranza, pronti ad acquisire l’umiltà di Pietro;
  • ogni attività di evangelizzazione in svolgimento o in programmazione, perché coloro che vi partecipano possano cambiare vita ed avere la pienezza della Gioia;
  • le intenzioni dei nostri fratelli e delle nostre sorelle scritte online nello spazio dedicato: “RICHIESTE DI PREGHIERA ON LINE”.

 

Vi ricordiamo che :

  • il 23 ottobre è uscita l’autobiografia di Chiara, pubblicata con Piemme-Mondadori, dal titolo: SOLO L’AMORE RESTA. Nuovi orizzonti nell’inferno della strada. Preghiamo perché questo libro possa portare grandi frutti nel cuore di molti.
  • Se vuoi organizzare nella TUA CITTA’ un incontro di “presentazione con l’autrice Chiara Amirante”, scrivi a: apostoli@nuoviorizzonti-onlus.com
  • Se vuoi restare aggiornato sugli appuntamenti che ci sono in Calendario: clicca qui!

 

Sosteniamo ancora, con tutte le iniziative che lo Spirito Santo vorrà suggerirci, la costruzione della Cittadella Cielo di Frosinone. Vi ricordiamo lo  spazio del network cdl, dove potete inserire le vostre intenzioni di preghiera.

Grazie a tutti voi per il grande e costante impegno nella preghiera e nella Nuova Evangelizzazione!

don Ciro Vespoli

don Giacomo Pavanello

don Davide Banzato

 

 

 

 

Tags

Don Giacomo Pavanello

Responsabile dell’Area evangelizzazione e prevenzione per l’Associazione internazionale Nuovi Orizzonti fondata da Chiara Amirante.

Può interessarti anche

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker