Attualità

Libera la mente creando soluzioni

Ho ricevuto da Casa Gioia questo testo che mi ha fatto riflettere: conoscerci in profondità è un apprendimento impegnativo, bisognoso di tanti percorsi, ma molto ricco e vitale. E’ l’unica strada umana che ci permette di crescere in ‘sapienza’ davanti a Dio e agli uomini.

Buona lettura a tutti!

Libera la mente creando soluzioni

Questo è il titolo di un percorso di gruppo che si colloca all’interno del progetto: “prevenzione Mille”, sovvenzionato dalla regione Lazio.

Un occasione importante di collaborazione con un’altra associazione impegnata nel sociale: il CAV (Centro Aiuto alla Vita che si occupa di maternità a rischio) ed opera sul territorio di Marino con il centro Mario Ghera. L’esigenza della prevenzione nasce dalla consapevolezza di quanto dilagante sia il disagio e quest’ultimo sia presente anche vicino a noi.

Ecco che insieme a circa una quindicina di partecipanti, abbiamo intrapreso questo viaggio  che ci ha visto protagonisti durante  20 incontri   settimanali a Casa Gioia. Si è concluso  con l’evento finale nonché mostra dei lavori artistici lo scorso 23 ottobre a  Marino.

Un percorso d’arte  volto a  sperimentare le  varie tecniche artistiche  e scoprire le proprie emozioni attraverso il lavoro di gruppo. Arte che trova con facilità il suo parallelo nel mondo delle proprie emozioni conoscendo se stessi.

Il corso era aperto a chiunque volesse scoprire o riscoprire l’arte, il dipingere come linguaggio d’espressione di sé e saperne di più di ciò che si muove dentro a livello emozionale a cui tante volte non sappiamo dare un nome e di conseguenza creare delle soluzioni. Il prendere contatto con i vari colori,  e le diverse tecniche,  è stato fondamentale  per poter scoprire uno spazio di espressione vitale  e per poter comunicare e dialogare .

Il corso è stato condotto dalla dott.sa Giulia Lovison per la parte artistica e dalla dott.sa Francesca Mola per la parte legata alle emozioni.

Interessante poter visitare la mostra artistica nella quale i vari lavori erano per così dire catalogati a seconda delle emozioni suscitate. Grande lo stupore del gruppo nel vedere realizzata la possibilità di un espressione artistica ad alto livello capace di coinvolgere anche gli altri nella propria bella esperienza.. I lavori armoniosi rendevano piacevole l’ambiente e la visita.

E a testimonianza del buon lavoro svolto e dell‘efficacia di un percorso di questo tipo, vi riportiamo quanto ha detto una delle partecipanti:

L’invito a partecipare a questo corso è arrivato in un momento particolare della mia vita. Ero diventata mamma, per la prima volta, da qualche mese e questa nuova condizione aveva apportato non pochi cambiamenti. Desideravo un po’ di tempo per me, per fare qualcosa con calma e senza pensieri. Così ho accettato con entusiasmo l’invito.
Già dai primi incontri, tra i partecipanti si è creata una forte unità. Mi sono sentita a mio agio, a tal punto da condividere subito le mie emozioni, senza paura di un eventuale giudizio, che era stato comunque bandito dal corso, fin dall’inizio.

E’ stato bello vedere come le attività svolte trovassero un parallelismo nella vita di tutti i giorni. E’ stato interessante scoprirmi capace di riconoscere le emozioni, di guardarle con un certo distacco e capire che la stessa cosa può esser fatta anche nel quotidiano: osservare una situazione, una persona da più punti di vista e comprendere che spesso il mio sguardo si ferma alla “superficie” e che, alle volte, sono solo troppo severa con me stessa.

E’ stato anche divertente vedere le facce stupite dei miei compagni di corso, al rientro dalla pausa estiva, quando si sono accorti che io avevo, di nuovo, il pancione… Eh già! Durante il corso, sono cambiate tante cose… una di queste novità è, appunto, un secondo bimbo in arrivo!!!
E’ stato bello partecipare fino alla fine, collaborando insieme per la realizzazione della mostra – evento finale del corso.

Ringrazio Dio che mi ha dato l’opportunità di partecipare a questo corso, di mettermi in gioco e di divertirmi con una spassosissima compagnia.

Cavalieri della Luce

Persone che decidono di “lasciarsi arruolare nell’esercito di Gesù” per portare la rivoluzione del Vangelo nel mondo.

Può interessarti anche

Leggi anche

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker