Arte

Arte, Vita…. Fede!

Non potevamo cari amici, iniziare meglio questo 2012 che con una testimonianza, tra Arte, vita…fede.
E’ il caso di presentarvela: si chiama Elena ha 31 anni,vive a Padova anche lei è una piccola della gioia sposata.Vi lascio in sua compagnia:

“Avevo 14 anni quando lessi il saggio “Perché non sono cristiano” di Bertrand Russell e ne feci il mio ‘credo’ agnostico. Lo stesso anno Dio elaborò un piano per farmi tornare a Lui.
Ero in gita scolastica ad Assisi e mancò la guida che ci avrebbe dovuto accompagnare alla Basilica di San Francesco. Mi misi io ad illustrare ai miei compagni le vicende affrescate sulle pareti della Basilica Superiore, con grande stupore delle mie insegnanti che non si spiegavano come potessi sapere tutte quelle cose senza averle mai viste. Ma la vera ‘rivelazione’ giunse quando scendemmo nella Basilica Inferiore: immersa nel blu del cielo stellato dipinto sulle volte ho sentito chiaramente che volevo dedicare la mia vita all’arte.

A 19 anni mi iscrissi al DAMS arte di Bologna. Ero una ragazzina piena di paure e insicura, l’idea di trasferirmi e vivere come studentessa fuori sede, mi spaventava ma sentivo in me come un fuoco che bruciava ogni dubbio e mi spingeva ad osare. I risultati non tardarono ad arrivare, studiare mi veniva facile e naturale.
Un giorno feci amicizia con una compagna di corso ‘speciale’: una vera cristiana. Il suo straripante entusiasmo per la fede, il profondo rispetto per le mie idee agnostiche e l’affetto incondizionato che mi dimostrava mi affascinarono.

Arrivò un momento di crisi esistenziale profonda. Dietro i miei successi scolastici si nascondeva una vita relazionale e affettiva molto povera; dietro il mio sorriso ‘professionale’ si annidava un cuore di ghiaccio, incapace di amare. Mi rinchiusi per un’intera estate nella mia camera a studiare giorno e notte sfinendomi.
Provavo un oscuro senso di disperazione.

Trovai in questa amica cristiana una persona capace di ascolto, mi mostrò che esisteva una realtà spirituale che stavo trascurando. Mi misi in ricerca e cominciai a risalire dal buio.

Per ‘pura curiosità intellettuale’ mi comprai una Bibbia, pensando che così avrei capito meglio il significato delle opere d’arte che studiavo. Mi colpì molto il racconto della conversione di San Paolo, mi chiedevo come fosse possibile un simile cambiamento interiore.
Spinta da curiosità mi trovai a trascorrere tre giorni a Piglio, (la sede centrale della comunità Nuovi Orizzonti).
Anche io come Paolo, feci una travolgente esperienza di Dio: da quel momento sono rinata a vita nuova.
Dio ha trasformato completamente la mia vita!

Ho compreso nel tempo che anche la mia passione per l’arte doveva essere purificata, rettificata: non un puntello alla mia autostima, né una via di fuga ai problemi della vita, né un passatempo gradevole con il quale anestetizzare il mio malessere ma un talento col quale posso servire Dio e il suo Regno.
Come consacrata nel carisma di Nuovi Orizzonti oggi la mia particolare sensibilità artistica è una via per conoscerLo e farLo conoscere, per contemplare, meditare, esaltare le Sue meraviglie, per penetrare il Suo glorioso mistero d’amore. Grazie Gesù!

Cavalieri della Luce

Persone che decidono di “lasciarsi arruolare nell’esercito di Gesù” per portare la rivoluzione del Vangelo nel mondo.

Può interessarti anche

Leggi anche

Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker