Evangelizzazione

“Questo è il mio corpo” – Adesione di Nuovi Orizzonti alla Campagna contro la tratta delle schiave

Oggi si tiene a Firenze la Conferenza Stampa della Campagna contro la tratta delle schiave del sesso, donne svilite nella loro dignità costrette al mercato più infame e tenebroso che ci possa essere.

Davanti a tentativi politici che mirano a GUADAGNARE dal mercato dei corpi femminili, ridotti a schiavitù per il piacere di uomini senza scrupoli, desiderosi unicamente di comprare piacere, la Comunità Papa Giovanni XXIII è da sempre in prima linea contro tali visioni degradanti, e avanzano altre proposte:

“Chiediamo al Parlamento Italiano di approvare la proposta di legge Bini (Atto Camera 3890 “Modifica all’articolo 3 della legge 20 febbraio 1958, n.75) che vuole, sull’esperienza di altre legislazioni europee, punire il cliente dello sfruttamento sessuale, per togliere così alle organizzazioni criminali la fonte di guadagno e per combattere lo sfruttamento di persone vulnerabili: colpire la domanda per contrastare le conseguenze devastanti che la prostituzione crea. Le donne che si prostituiscono arrivano da ambienti familiari e sociali degradati, hanno alle spalle storie di povertà, violenza e abusi.
Non ci può essere libertà in un comportamento che nasce da una catena di sopraffazioni.”

Anche Nuovi Orizzonti aderisce al progetto, oggi in particolare con una presenza particolare alla Conferenza Stampa che annuncia pure un evento che mira a cercare l’attenzione dell’opinione pubblica. I prossimi 5-6 maggio una staffetta podistica unirà Firenze a Viareggio, grazie alla partecipazione di diverse persone che si passeranno il testimone nel corso delle 24 ore di durata della marcia.

A questo indirizzo, tutte le informazioni: www.questoeilmiocorpo.org/

 

 

Tags

Don Giacomo Pavanello

Responsabile dell’Area evangelizzazione e prevenzione per l’Associazione internazionale Nuovi Orizzonti fondata da Chiara Amirante.

Può interessarti anche

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker