AttualitàEvangelizzazioneGiovani

“Gioia Piena” è un cocktail di vita

Scopri che esiste un Festival dei Giovani che si chiama “Gioia Piena” e ti soffermi a pensare: “Ma cos’è la gioia?”.

Quante volte pronunciamo questa parola senza chiederci quale sia il suo vero significato. Ecco, poi accade che partecipi ad un evento come questo, in un paesino forestiero di una regione quasi sconosciuta come il Molise, e in quei giorni la parola ‘gioia’ si impone sulla tua mente e nel tuo cuore con tutte e sue irrazionali contraddizioni.

Accade che mentre sei lì, a Petrella Tifernina, tra le vie del borgo popolato di giovani che arrivano da ogni parte d’Italia, alcuni sorridenti ed altri con lo sguardo triste, tutti con le t-shirt con impressa la scritta “Gioia Piena”, e tutti con l’aria di chi sta cercando qualcosa, ma non si sa bene cosa, torni a chiederti ancora, per l’ennesima volta: “Cos’è la gioia?”.

Poi ascolti testimonianze di vita drammatiche, a tratti terribili, raccontate dai protagonisti con uno sguardo sereno, felice, sicuro, di chi sa che nulla potrà più farli cadere. Vedi ragazzi con la morte negli occhi che, quando il festival sta per terminare, piangono dicendo di aver finalmente provato attimi di gioia. Ascolti le condivisioni di quei nuovi compagni di viaggio che sono lì, a percorrere con te quella settimana ‘speciale’, e ti accorgi che stanno provando le tue stesse sensazioni, che stanno vivendo problemi e preoccupazioni molto simili ai tuoi e che stanno assaporando, in quelle giornate, momenti di speranza e di luce proprio come li stai provando tu.

Il Festival dei giovani non è altro che un cocktail di vita tutto concentrato in un settimana e racchiuso in un piccolo angolo di mondo di 1000 abitanti che aprono le loro case e che accolgono chiunque decide di essere lì. E non importa chi siamo e da dove veniamo. No, non conta!

Perché bastano poche ore, il sorriso di una dolce donna anziana che ti prepara il caffè senza chiedersi chi tu sia, la dolcezza di una coppia che si sveglierà apposta per preparare la colazione ad uno ‘sconosciuto’ e sedersi lì ad ascoltarlo, gli abbracci di chi si accorge dei tuoi occhi lucidi e ti stringe forte, senza chiedersi il perché. E che senza sapere il perché, si accorge che in quel momento, come in ogni attimo della vita, hai soltanto bisogno di amore.

La “Gioia Piena” è fermarsi ad ascoltare ciò che l’anima ci chiede: dedicarci ai nostri talenti, seguire le nostre inclinazioni, ascoltare e sentirci ascoltati, abbracciare e lasciarci abbracciare.

È sentirsi liberi di esprimere se stessi sentendo che ciò che nasce da dentro è esattamente la forza che ci spinge a vivere come Dio aveva pensato per noi. È forse la sfida più grande e più difficile della vita. Ma forse è quella l’unica vera strada che porta alla gioia vera.

Il festival dei giovani ci regala ‘assaggi’, ‘sprazzi’ di questa sensazione che spesso, troppo spesso, nella quotidianità ci sembra irraggiungibile.

Ma se la provi, anche solo per un istante, capisci che hai imboccato la strada giusta e senti di volerci provare ancora!

Tu vuoi provarci? Scopri tutte le info del Festival del Giovani “Gioia Piena” a Petrella Tifernina su http://www.gioiapienafestival.it e iscriviti. Mancano pochi giorni e saremo tutti qui!

Manuela Garofalo

Tags

Cavalieri della Luce

Persone che decidono di “lasciarsi arruolare nell’esercito di Gesù” per portare la rivoluzione del Vangelo nel mondo.

Può interessarti anche

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker