AttualitàGiovani

Gli adulti ci danno sempre torto!

Diario di Punta in Alto

Dopo tanta impaziente attesa fatta di piccole preoccupazioni e grandi speranze, siamo giunti finalmente all’ora X. Siamo entrati nelle classi, in mezzo a loro, i  ragazzi del Galvani.

Finalmente avevamo l’opportunità di verificare ciò che pensavamo e cioè che in ogni ognuno di loro, come in noi, si nasconde una meraviglia stupenda. È stata grande la gioia e lo stupore nell’averne avuto subito la conferma: ognuno di quei ragazzi custodisce un grande tesoro dentro di sé.

Ci è bastato credere un po’ nelle loro potenzialità. Provare ad ascoltarli con il cuore, senza pregiudizi e quello che c’è stato restituito non ha prezzo.

Con difficoltà, timori, titubanze quei piccoli cuori si sono, pian piano, aperti e ci hanno fatto scorgere un pochino di quella enorme bellezza nascosta dietro quelle buffe maschere. Dire che quei momenti ci hanno consegnato una gioia immensa è poco. Perché è inutile nasconderlo, anche noi avevamo bisogno di conferme concrete e le abbiamo avute, eccome!

Per qualche attimo, devo ammetterlo, ho anche temuto di non riuscirci e di fallire. Ma quei ragazzi ci hanno sempre smentiti.

È stato emozionante assistere alla passione con la quale, immersi in un sano confronto faccia a faccia con l’insegnante, i ragazzi hanno tirato fuori, con forza, il loro grido inascoltato di adolescenti incompresi: «Gli adulti ci danno sempre torto!». E forse avevano anche ragione…

Per riuscire nel nostro scopo quindi, abbiamo subito compreso che era necessario calarci veramente nei loro panni, entrare nel loro mondo e provare a sentire quello che sentono loro: i loro dubbi, le loro paure, le loro emozioni, il loro tumulto interiore; ma anche le loro speranze, le loro aspirazioni ed i loro sogni. A volte, ci siamo dovuti mettere in discussione anche noi con loro. Ma questo già lo sapevamo, no? Io aiuto te se tu aiuti me, mi dono se anche tu ti doni a me. E vi mentirei se all’inizio di questo meraviglioso percorso dovessi dirvi che hanno già piena consapevolezza di chi ognuno di loro è veramente o se tutti la raggiungeranno fino in fondo.

Una cosa però posso dirvela: hanno cominciato a provarci. E noi crediamo in loro.

Il coraggio e la maturità con cui sono riusciti a trattare argomenti seri come le dipendenze, le paure e le emozioni, ci fa sperare tanto. Hanno una gran voglia di conoscersi meglio, di scoprirsi e di mettersi in gioco. E siamo solo all’inizio dell’avventura…

Cosa ci riserverà il futuro? Solo il tempo e quei meravigliosi ragazzi potranno rivelarcelo.

Francesco Sequino

Tags

Cavalieri della Luce

Persone che decidono di “lasciarsi arruolare nell’esercito di Gesù” per portare la rivoluzione del Vangelo nel mondo.

Può interessarti anche

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
X