Evangelizzazione

Risorto, Chiesa ed Universo (parte prima)

L’eucarestia ha per se stessa una dimensione dinamica

Il contributo del cristiano al mondo consiste nel fare dell’eucarestia vita e della vita eucarestia, è un progetto di vita segnalato da tre valori: l’amore fraterno, il servizio e la gratuità.

Per Giovanni Paolo II l’eucarestia è scuola di amore attivo verso il prossimo, che educa a un amore profondo, fa crescere la consapevolezza della dignità di ogni uomo (DC 4-7). Per Giovanni Crisostomo condividere la mensa, poi rifiutare di condividere la vita, sarebbe senza significato. La vita del servizio è iscritta nell’eucarestia stessa: corpo dato – sangue versato per (hyper).

E’ la prospettiva del servo sofferente, l’ebed jhwh, corpo-donato e sangue-offerto. E’ significativo che Luca ponga nel contesto del racconto dell’ultima cena la discussione dei discepoli su chi fosse il più grande. La risposta di Gesù si collega alla mensa condivisa: io sto in mezzo a voi come colui che serve (22,27); concreta in Giovanni nel gesto della lavanda dei piedi. Chiesa eucaristica è quella che diventa per gli altri ciò che Cristo è per lei: corpo-donato. Nel documento Eucarestia, comunione e comunità, i vescovi italiani vedono il racconto giovanneo della lavanda come chiave interpretativa del sacramento:

Il Cristo della cena, nel racconto di Giovanni, è in atteggiamento diaconale: mentre a tavola con i suoi  compie un servizio riservato agli schiavi, lavando i piedi ai suoi discepoli. E’ anche questo un memoriale, consegnato alla  chiesa, un invito a fare come ha fatto lui nell’atto  di spezzare il pane. L’evangelista Giovanni non narra l’istituzione, ma ricorda quel gesto che conduce al cuore dell’eucaristia:  ‘Gesù si alzò da tavola, depose le vesti  e,  preso l’asciugatoio,  se  lo cinse attorno alla  vita.  Poi  versò dell’acqua nel catino e cominciò a lavare i piedi dei discepoli” (Gv 13, 4-5). In questo gesto è definito plasticamente lo stile messianico del Cristo e lo stile di vita di  quella chiesa che nel mondo è segno della sua presenza (Eucaristia, comunione e comunità (23 maggio 1983), 53: EC3 /1296).

Un’attività di questo tipo bisogna convincersi che acquista un valore sacramentale. Sono i due volti della liturgia cristiana: il rito, l’azione, dimensioni che non vanno mai separate, ma che sono entrambe in grado di rendere presente il Cristo. Altro fondamentale aspetto che emerge è la gratuità nell’amore: contrario a un progetto eucaristico della vita è ogni comportamento che preferisca la divisione alla riconciliazione, il dominio sugli altri alla dedizione, la pretesa e l’amnesia dei benefici alla gratitudine.

Emerge poi un’apertura cosmica: Cristo è il ricapitolatore (Ef 1,3-14), il riconciliatore (Col 1,1,-20), il primogenito della creazione nuova. Il mistero dell’incarnazione si estende eucaristicamente secondo Teilhard de Chardin, che parla di pane incandescente, perché racchiude il futuro, è il seme dell’evoluzione del mondo. La presenza della creazione nella celebrazione è evidente per il pane, il vino. Lo Spirito li trasfigura senza annientarli ma elevandoli. Giovanni Paolo II parla esplicitamente di visione cosmico-universale, scrivendo: Sì, cosmico! Perché anche quando viene celebrata sul piccolo altare di una chiesa di campagna, l’Eucaristia è sempre celebrata, in certo senso, sull’altare del mondo. Essa unisce il cielo e la terra. Comprende e pervade tutto il creato. Il Figlio di Dio si è fatto uomo, per restituire tutto il creato, in un supremo atto di lode, a Colui che lo ha fatto dal nulla. E così lui, il sommo ed eterno Sacerdote, entrando mediante il sangue della sua croce nel santuario eterno, restituisce al Creatore e Padre tutta la creazione redenta. Lo fa mediante il ministero sacerdotale della Chiesa, a gloria della Trinità santissima. Davvero è questo il mysterium fidei che si realizza nell’Eucaristia: il mondo uscito dalle mani di Dio creatore torna a lui redento da Cristo (GS 38).

Tags

Don Davide Banzato

Priest in international association "Nuovi Orizzonti" founded by Chiara Amirante. Also here I try to follow only Jesus

Può interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
X